mercoledì 14 marzo 2007

Il crollo delle torri (di Bois-Maury)

Le torri di Bois-Maury - Olivier, di H.Hermann, Alessandro Editore, 13,99 euro
Sembra giunto al termine il lungo ciclo de Le torri, un ciclo che ci ha regalato uno sguardo non cinico ma sicuramente disincatato sulla parabola umana del cavaliere Aymar e dei tanti protagonisti.

Il cavaliere infatti ha viaggiato nelle tante località e vicende dell'epoca medioevale, testimone del suo tempo e delle eterne ragioni (terrene) che spingono l'animo umano, senza rubare la scena ma totalmente immerso nel suo contesto (e anche in questo si dimostra la grande bravura del maestro Hermann).
Laddove il cavaliere ha spesso avuto un ruolo se non secondario, quantomeno distaccato: raramente è stato il vero motore delle storie, a volte il deus ex machina, ma sempre lasciando spazio agli altri, alla loro importanza, molte volte rivelandosi anche vittima delle persone e degli avvenimenti (e quasi patetico nella suo desiderio di riconquistare il suo feudo).

Così il disegno, totalmente al servizio della storia, capace di un verismo anche drammatico, spesso limpido, ma che non scade nel sentimentalismo o nel dinamismo fasullo, con un'attenzione rivelatrice delle psicologie dei personaggi.

Speriamo che il maestro belga non si fermi e produca sempre nuove storie! (sono un vampiro, lo so!)

Due note negative piccole piccole:

La scritta in retro di copertina, "le avventure della storia", rischia di dare un'immagine non corretta, più che altro didattica, della serie. Certo, se lo scopre una mamma un po' pedante potrebbe mostrarsi conciliante vedendola, perdonando il pargolo se indugia in attività diverse dai compiti, ma lo trovo un po' sminuente.

Infine, vorrei fare una petizione per raccogliere un sacco di monete da 1 centesimo, una per copia pubblicata, da portare all'editore come omaggio: non si vergogna, quest'editore che pure stimo, a mettere un prezzo così ridicolo? Quante persone si saranno decise a comprare il volume perchè costava 13,99 euro e non 14,00? Mah...
Posta un commento