lunedì 1 settembre 2014

Tweet di maggio 2014

Darsi dello scemo vuol dire separare una parte di sè, per allontanarsene e ridimensionarla, anche se siamo sempre noi

"Io lo soo, un giorno morirò, sarò terra e cielo, terra e cielooo.. "

Libero, eppur non volo

Senza fare niente
non mi dai pace

In fondo amo un po' il caos
perchè mai dall'uomo
verrà l'ordine perfetto

La paura genera il doppio

Se fai il passo più lungo della gamba, una parte di te resta indietro!

Si capisce che è porno se i protagonisti non sono felici

Chi trova piacere nel controllo non riconoscerà mai di avere
profondissima paura

La violenza dà soddisfazione, restituisce a chi la pratica senso di legittimazione e conferma di sè

Respiro che manca,
e voglia di vivere inspiegabile

Non si sa
se il minotauro fosse padrone
o vittima
del labirinto

Riempite gli zaini dei bambini con chili di libri scolastici e poi vi lamentate che i ragazzi preferiscono andare in palestra che leggere

Mi chiedo, ma se non fossimo riusciti a scaricare molti nostri problemi al terzo mondo, ora come saremmo ridotti?

Ci aggrappiamo a questo scoglio falso e scivoloso che è la normalità.

Perchè quando sei malato cadi in un mondo parallelo?

amore e consolazione, quello che ci manca, quello che manco sappiamo cos è, quello che ripudieremo quando ottenuto

Posta un commento