venerdì 14 settembre 2012

Rivoluzione?

Me ne rendo conto nel lavoro. In Italia non ci sarà mai una rivoluzione, non fosse per circostanze veramente eccezionali avremmo ancora i borboni e il papa re: l'italiano non vuole mai cambiare le cose dal profondo, ma conta sempre su un intervento di destrezza per salvarsi la giornata.

Posta un commento